Chanel Les Beiges Healthy Glow Foundation [Review, Photo, Swatches]

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

chanel les beiges healthy glow foundation

E’ passato ormai un mese da quando ho ricevuto il nuovo Chanel Les Beiges Healthy Glow Foundation, il nuovo fondotinta di Chanel della linea Les Beiges, una delle linee che preferisco di Chanel.

Chanel Les Beiges Healthy Glow Foundation si presenta nella sua elegante boccetta in vetro opaco come un fondotinta di nuova generazione, capace di donare un effetto radioso e naturale, dalla semplice applicazione e lunga tenuta. Luminoso e leggero coniuga una formula arricchita di un derivato dell’acido ialuronico per garantire idratazione e comfort ed estratto di kalanchoe associato a filtri UV SPF 25/PA++ per proteggere la pelle dalle aggressioni esterne.

La texture ricorda molto quella di una crema colorata, è leggero e confortevole nella stesura, non lascia striature o macchie, può essere applicato con spugnetta o pennello -e perché no,anche con le dita- e garantisce in tutti i casi omogeneità e leggerezza.

Rispetto ad una crema colorata Chanel Les Beiges Healthy Glow Foundation ha una copertura maggiore, la definirei media, e un finish satinato (opaco ma luminoso). Riesce quindi a coprire rossori e imperfezioni senza appesantire e anche i pori risultano minimizzati. Può essere alleggerito applicandolo con una spugnetta intrisa di acqua termale, o stratificato per una copertura maggiore. In entrambi i casi la tenuta non è variata. Rispetto allo Chanel Vitalumiere Aqua la copertura è maggiore e il finish più luminoso.

Il finish opaco luminoso garantisce una lunga tenuta al punto che su pelli secche non è necessario aggiungere cipria, su pelli miste ne basta un velo sulla zona T mentre su quelle grasse risulta necessaria ma senza eccedere. Chanel Les Beiges Healthy Glow Foundation dona un aspetto “flawless” come direbbero i colleghi d’oltreoceano, e anche la durata è ottima. Provandolo su clienti e amiche oltre che su di me, ho potuto appurare che su pelli secche e miste la durata si aggira tra le 6 e le 8 ore, mentre su pelle grassa già dopo 4-5 ore necessita di ritocchi. Non tende ad ossidare.

In Italia è venduto in 8 tonalità, io ho potuto provarne cinque ma proverò ugualmente a descrivere le colorazioni di tutte. Non ho trovato toni spiccatamente gialli, direi che si dividono tra beige e rosati.
Il 20 -il più chiaro in Italia (in altri paesi trovereste anche il 10, adatto per asiatiche e carnagioni diafane)- il 30, il 40, il 50 e il 60 sono con sottotono neutro/beige, mentre il 22, 32 e 42 sono come dice stesso il nome, rosè, quindi rosati. Io sono olivastra, mi diverto a giocare sia con tonalità più calde che più fredde in base al colore dei capelli, che cambio spesso, e ho usato con soddisfazione il numero 20… Devo dire che si è adattato benissimo alla mia carnagione!

A conti fatti solo due cose mi son piaciute meno: la profumazione, che seppur leggera e piacevole, non amo molto nei fondotinta in generale e la gamma colori. Quel 10 mi è molto mancato e avrei preferito qualche tono più dorato in gamma. Per il resto promuovo Chanel Les Beiges Healthy Glow Foundation a pieni voti!

Qualcuna di voi lo ha provato? Aspetto le vostre opinioni e vi consiglio di andare a provarlo in profumeria o di farvi lasciare un sample per controllare bene il colore e provarlo a casa.

Alla prossima

Laura

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
0
  • L’Esteta Risponde

    Ciao Laura!
    Come ti dicevo, alla fine sono andata dalla mia SEPHORA e mi sono fatta fare due pot prova. Il mio colore per questo periodo dell’anno è il 42. Questo fondotinta mi è piaciuto davvero tanto e concordo sul fatto che, nonostante sia leggero, ha una buonissima durata!
    Inoltre a me piace tanto la profumazione, tipica di tutti i prodotti viso Chanel.
    Anche per me è promosso, credo che mese prossimo lo comprerò in full size!
    Baci!

    • Son proprio contenta Carlotta!
      Il profumo piace anche a me, quello che non mi piace è che sia nel fondotinta, è proprio una cosa che in generale tollero poco, e mi è capitato anche con alcune creme Lancome, ottime ma decisamente troppo profumate 🙂
      Ps: caspita 42? Non credevo ci fosse così tanta differenza fra le nostre carnagioni!